Rimozione rame e zinco



Alcuni processi di galvanizzazione vengono effettuati su substrati metallici che contengono Zinco e/o Rame.
Il bagno di Nichelatura è acido e quindi svolge un’azione aggressiva sia sui pezzi in fase di trattamento che su eventuali pezzi caduti sul fondo del bagno.
Sia il Rame che, in misura maggiore lo Zinco, disturbano la deposizione del Nichel creando macchie scure e difficoltà di penetrazione del deposito nelle zone di bassa densità di corrente.
In presenza di Zinco a sufficiente concentrazione il Nichel depositato è “scuro” ed il colore del pezzo dopo la Cromatura non è “ottimale”.

I RIMEDI CONVENZIONALI

Il metodo “classico” per la purificazione di un bagno di Nichelatura inquinato è quello di utilizzare lamiere piegate denominate “Piastre o Lamiere Selettive”.
Esse funzionano sfruttando la caratteristica dei metalli inquinanti di depositarsi selettivamente alle basse densità di corrente meglio del Nichel.
Inserendo al di fuori delle ore di lavoro queste lamiere al posto dei pezzi da nichelare è possibile ottenere una depurazione del Bagno.
Il Processo però è lento e costoso perché insieme agli inquinanti si depositano notevoli quantità di Nichel.
I Produttori si specialità per l’industria Galvanica hanno messo a punto particolari “sequestranti” che in condizioni ottimali complessano il Rame e lo Zinco presenti evitando la loro deposizione.
Questi processi però non rappresentano la soluzione ideale del problema.

LA SOLUZIONE

Idropan ha messo a punto un processo che, utilizzando un particolare tipo di Resina a Scambio Ionico, riesce ad eliminare dal bagno di Nichelatura Rame Zinco e Piombo portandoli a valori molto bassi e ripristinando così il normale funzionamento del processo.
La Resina grazie ai suoi particolari gruppi di scambio non agisce sulle Sostanze Organiche (Brillantanti Primari e Secondari,Antipuntinanti,Livellanti).
E’ possibile ottenere concentrazioni di Rame e Zinco di poche parti per milione ottimizzando così la deposizione.

COME FUNZIONA

L’apparecchiatura è composta da quattro parti principali:

La Pompa di ricircolo
Il Prefiltro di sicurezza (50uM)
La Colonna riempita con la Resina Selettiva
Il Sistema per la Rigenerazione

Durante le ore di produzione l’apparecchiatura lavora continuamente ricircolando il bagno di Nichelatura. In questo modo essa rimuove Rame Zinco e Piombo.
Ad intervalli regolari determinati nel primo periodo di funzionamento sulla base di analisi (per esempio dopo 2-4 settimane di lavoro) diventa necessaria l’operazione di rigenerazione che,utilizzando Acido Cloridrico commerciale in modesta quantità, rimuove dalla Colonna i metalli trattenuti riportandola alle condizioni iniziali.

I RISULTATI

Collegando l’Apparecchiatura ad un Impianto di Nichelatura è possibile mantenere Rame Zinco e Piombo al di sotto di 10 ppm (valore medio 5 ppm ca).
In queste condizioni le performances “chimiche” del bagno di Nichelatura sono ottimali.